Solar Impulse tra giro del mondo ed innovazione tecnologica

postato in: innovazione tecnologica | 0

L’avventura del Solar Impulse, il cui diario quotidiano è possibile seguirlo in tempo reale sul loro logbook ed ovviamente su tutti i social network, richiama alla mente le esplorazioni che sino alle fine dell’800 vedevano capitani coraggiosi (e relativi equipaggi) solcare i mari verso mete ignote. solar_impulse_flight

Da oltre cento anni l’esplorazione degli spazi sulla superficie del nostro pianeta potrebbe considerarsi completata, fatta eccezione per gli abissi marini, pertanto le sfide ora si pongono in termini nuovi, per esempio affrontare, come il Solar Impulse sta facendo, la sfida sul piano della tecnologia, quindi su quello della capacità tutta umana di sviluppare applicazioni della ricerca scientifica che permettano di arrivare sempre oltre, in questo caso oltre i metodi, i motori e i relativi carburanti che hanno contraddistinto l’epopea del volo da oltre cento anni.

 

Cosa c’entriamo noi che occupandoci di mobilità ecosostenibile e specificatamente di biciclette elettriche? C’entriamo eccome, perché oltre alle conferme tecnologiche che vedranno una ricaduta importante sul settore elettrico ed elettronico, imprese avventurose come quella del Solar Impulse, ma anche imprese industriali come quelle di Tesla, permettono straordinarie ricadute in termini di fiducia, di conferma che la vision è quella giusta, che si può fare!

Buon viaggio Solar Impulse, e grazie ad Andre Borschberg e Bertrand Piccard di cui sono piloti ed ideatori insieme a Luigino Torrigiani e Brian Jones.

Partiti dagli Emirati, se tutto andrà bene, arriveranno al traguardo tra circa 5 mesi.

L’esplorazione cambia il futuro, il futuro è con voi e con noi.