Cyclopride a Milano, anche in bici elettrica

A Milano è stata una festa, due giorni con in testa e nelle gambe la bicicletta, anche in pedalata assistita con la propria bici elettrica, complice in positivo il bel tempo, una festa di cittadini consapevoli, responsabili e gioiosi. cyclopride in bici elettricaCome ha sottolineato Ercole Giammarco, presidente dell’associazione Cyclopride e patron della manifestazione, il punto chiave è riuscire a far capire che le strade sono sono di tutti i cittadini e non solo degli automobilisti, e far capire che con un numero maggiore di biciclette diventa progressivamente minore il numero di incidenti come ad Amsterdam e a Londra si è dimostrato.

Pedalata dal Castello a Sesto San Giovanni

Erano parecchie centinaia le persone e le famiglie che si sono ritrovate in Piazza del Cannone all’apertura del “Cyclopride Village” per poi iscriversi e partecipare alla pedalata collettiva nel percorso che dal Castello va da Sesto San Giovanni.Un Village con anche musica, street food e spazio giochi per bambini.

Non solo a Milano non solo Cyclopride

In soli quattro anni l’associazione ha raggiunto traguardi importanti nella sensibilizzazione di cittadini ed amministratori per la mobilitazione e l’impegno verso una miglior qualità della vita, per una maggior sicurezza delle strade, per una miglior qualità dell’aria, con benefici per la salute pubblica. Manifestazioni come quella di Milano ci saranno anche in altre città (nel 2015 a Cyclopride hanno partecipato ben 25.000 ciclisti) e l’associazione è in pista anche con altre iniziative quali il Cyclomarket. Maggiori informazioni, dettagli e calendario eventi sul sito dell’associazione Cyclopride.