BikeToWork Day in bici al lavoro se possibile

postato in: cultura della bicicletta | 0

In bici al lavoro, perchè no? Oggi tanti, sempre di più, ma meno di una volta ai tempi dei nostri genitori. Sono molteplici le motivazioni psicologiche e pratiche, dalla comodità dell’auto specie con tutti i moderni comfort quali l’aria condizionata e addirittura il sedile riscaldato, alla pericolosità delle strade a causa del traffico auto e all’inadeguatezza delle medesime per mancanza di corsie dedicate ai ciclisti, al fatto che le distanze da percorrere con il pendolarismo odierno sono maggiori rispetto al passato. BTWexample01

Con un approccio “commuting” bici-treno qualche possibilità però esiste, e tanti la stanno praticando o comunque considerando, vedesi la battaglia per ripristinare l’abbonamento bici-treno in Emilia Romagna, di cui abbiamo trattato, che è stata vinta grazie ad un’imponente moto popolare a sostegno.

Il Bike-to-Work Day, ideato dalla Lega dei Ciclisti Americani nel 1956, è la giornata dedicata all’andare al lavoro in bici, ricorre annualmente il terzo venerdì di Maggio, peccato che non si celebri anche da noi, in tutta Italia, mentre negli Stati Uniti ed in Canada costituisce un momento popolare di cultura e informazione consolidatosi negli anni che ha lo scopo di promuovere l’uso della bicicletta per il pendolarismo casa-lavoro.BTWLogoNavy

 

Dove si celebra le organizzazioni volontaristiche a sostegno della mobilità ciclistica organizzano eventi con lo scopo di promuovere l’uso quotidiano della bici ed incoraggiare i cittadini ad adottarlo per il loro pendolarismo, fornendo informazioni e consigli. In Italia? No, non ancora. Per ora.

 

AGIF4000sb - BiciElettricheBikeItalia 001